Ritorno alla B

Quella pioggia ti entra, incessante, nelle ossa. Non smette, non ne vuole sapere. Ne abbiamo vissute altre di serate così. Ma questa è un poco diversa. O forse sono io, che ogni volta fa più male. Che è successo lo avete visto.

Mo’ con qualcuno bisogna prendersela. E siccome qua nessuno brilla per arguzia, lo faremo con i meno colpevoli. Vale a dire con quelli che portano i pantaloncini. Akpro, mi chiedo. La verità è che quando gli altri hanno messo dentro Augello, io ho pensato: ce vuless’ Montalbano. Montalbano sì, che poi come capigliatura ci siamo, per allenare i granata va bene.

Anche perché, chissà come, all’inizio di questa stagione in panchina c’era finito un poliziotto. Ma si trattava del povero Catarella, abbiamo visto che fine ha fatto. Adesso su chi vogliamo infierire, su quelli che se ne tornano con l’Intercity notte? Io penso sia la peggio fesseria. Ma mica perché non lo meritino. E manco bisogna avere la miopia di salvare tutto il resto.

Con quell’altra magna fesseria di rinviare i processi alla fine. Mi chiedo quando, mi chiedo soprattutto dove. Al Lido Mercatello a Giugno? Chiedo, ma questa legge chi l’ha scritta? Questa regola chi l’ha fatta? Ci sta chi tiene portafoglio, età, censo (con la n) per metterci la faccia, così come ha detto sempre di voler fare. O ce la vogliamo ancora prendere con l’arbitro ed altre amenità? E quindi, se Montalbano non può fare la retata, che facciamo, mandiamo assolti tutti? Perché? Io penso che quelli coi pantaloncini vanno sostentuti, tra pacche sulle spalle e qualche civilissima sgametta. Anche perché quelli sono.

Con gli altri dobbiamo remare insieme, allo stadio loro devono vedere noi e viceversa. Al netto di presunti inderogabili impegni. A cominciare da Lunedì, che dice che soffierà il Buran, e farà più danni di Bocalon. E una volta che si vedono bisogna pronunciarne il nome, non posso mica pensare che qua siamo tutti affetti da mutismo selettivo.

Perché da pensante a malpensante ci metto pochissimo. Nessuno tocchi la squadra, nessuno abbia paura di pronunciare i nomi dei colpevoli.

Commenti
Share

Medico, socialmente attonito e disadattato. Osservatore non distaccato. Settario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *