L’Altro

 

Come prima cosa vorrei dire che non accetto insinuazioni.

A Di Paolo non lo guardavo nemmeno. Anche se devo dire che l’altro ha portato bene. E io sono scaramantico.

È di colore nero, il tre periodico col quale la Salernitana si iscrive ufficialmente al campionato. Alla terza giornata, con i primi tre punti, con tre gol.

È il colore della pelle di Akpa-Akpro, di Anderson, di Jallow.

E il riferimento mi piace farlo in risposta a qualche amenità proveniente dalla Curva Nord.

Non ha antenati africani, Francesco Di Tacchio. Ma la giostra la fa partire lui.

Non solo un eurogol (a proposito, impressionante il boato dell’Arechi, mi dicono si sia sentito fino a Ladispoli), una medicina.

Che sana i dubbi sul modulo, che fa dimenticare Casasola a sinistra.

Almeno per ora.

Al netto di riposi e reclami, la Salernitana, con una sola vittoria, sta al secondo posto in classifica. Credo che questo dia la misura dell’equilibrio che regnerà.

Oggi, tutto sommato, l’equilibrio non si è visto. E faceva tanto caldo.

Probabilmente Sant’Antonio se l’è chiamata di festa, ed il bel Padova del Bentegodi si è squagliato sotto le incursioni di Jallow.

Con mio piacere, ulteriore, chè affrontare una squadra che tiene dentro Capelli e Capello era quasi un derby personale per me, che sto più sulla linea Colantuono.

Come tutti sanno, Venerdì 21 entra in scena un Santo importante e ci sarà un Derby vero.

Ora, a quanto leggo, quest’altro Santo non può girare a proprio piacimento, tiene il tragitto prefissato.

Non è che io sia tanto esperto, ma penso che un Santo (non la statua) possa andare dovunque.

Quindi, magari, può anche stare in due posti contemporaneamente.

Considerato che l’altro posto si chiama pure Santa Colomba, non sarà disdicevole se si fa una capatina pure lì.

Ci terrei. Perché credo ai segni del destino. E dopo aver visto un altro arbitro, dopo aver sperato che oggi sia iniziato un altro campionato, mi sono fatto persuaso che “altro” sia meglio.

Perciò, Mattè, non fare come l’atro, Antonio, che oggi non è venuto.

Venerdì fatti una passeggiata pure tu.

Sarà una notte che servirà a capire molte cose.

Salernitana – Padova 3 – 0
Marcatori: 26’ pt Di Tacchio, 20’ st Casasola, 24’ st D. Anderson.
Salernitana: Micai, Anderson D., Djuric, Gigliotti, Di Tacchio (39’ st Di Gennaro), Casasola, Akpa Akpro, Schiavi, Castiglia, Bocalon (17’ st Jallow), Perticone (21’ st Mantovani). All. Stefano Colantuono
Padova: Merelli, Contessa (1’ st Zambataro), Trevisan, Pulzetti, Capelli, Ravanelli, Cappelletti, Bonazzoli, Capello (1’ st Marcandella), Salviato, Clemenza (31’ st Guidone). All. Pierpaolo Bisoli
Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano (7′ pt Federico Dionisi de L’Aquila)

Commenti

Medico, socialmente attonito e disadattato. Osservatore non distaccato. Settario.