Beach, Salernitana, Lecce

La Spiaggia

Come nella vita, nel calcio si sprecano i luoghi comuni.

Ad esempio, per via del gemellaggio col Bari, si dice che a Lecce non ci vogliono bene. Falso. Per farci sentire a casa hanno rifatto pari pari l’arenile di Santa Teresa.

E a beach soccer si è giocato, come certificano le nuvolette di sabbia che si alzavano quando i non educatissimi piedini pestavano il terreno e l’asciugamano di Liverani.

Pure su DAZN si sprecano i luoghi comuni. Dicevano che ogni tanto l’immagine si sfocava, ma forse sono io che durante la partita non porto gli occhiali (oh, lo fa pure Di Gennaro). E poi dice che rispetto al”live” le immagini arrivano in ritardo.

Mostrando spirito di collaborazione, i nostri hanno rimediato camminando per tutto il primo tempo. Certo, se avvisavano pure il Lecce ero più contento.

Luogo comune confermato, invece, è quello che quando Mancosu vede a noi fa la rovesciata. Quella di stasera non era tanto bella rispetto all’altra. Per educazione, il suo marcatore si è girato facendo finta di non vedere. FairPlay si chiama.

Quando non si gioca, DAZN non si spreca tanto con le immagini. Ipotizzo si siano rinfrescati tutti con una fetta di Cocco, non quello che è tornato al gol a Pescara. Probabilmente rinfrescato, Colantuono ha percepito i sommessi rilievi provenienti da spalti e divani ed ha cambiato modulo.

Siamo cambiati pure noi, tanto da riprenderla. Anche perché il portiere loro manco scherzava ad educazione, era ormai buio e per non far preoccupare i suoi cari ha deciso di non uscire. Purtroppo Falco ha deciso di fregarsene di spiaggia ed educazione. Ma anche nel beach soccer le partite non finiscono mai. E il luogo comune finale e decisivo sta nel fatto che il Lecce si fa rimontare.

Accade anche stasera, e va benone, con la sosta che arriva.

Lecce-Salernitana 2-2 
Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Petriccione, Arrigoni, Scavone (78′ Chiricò); Mancosu; Falco (85′ Venuti), Pettinari. All. Liverani.
Salernitana (3-5-2): Micai; Perticone, Schiavi, Migliorini (52′ Di Tacchio); Casasola, Akpa-Akpro, Di Gennaro (78′ Palumbo), Castiglia; Djuric, Jallow (51′ Bocalon). All. Colantuono.
Arbitro: Di Martino di Teramo
Marcatori: 5′ Mancosu (L), 72′ Bocalon (S), 80′ Falco (L), 90′ Castiglia (S)
Ammoniti: 28′ Migliorini (S), 34′ Castiglia (S), 42′ Vitale (S), 63′ Scavone (L), 69′ Arrigoni (L)

Commenti

Medico, socialmente attonito e disadattato. Osservatore non distaccato. Settario.