La finestra

1 DI 4. Tanti i sabato consecutivi da trascorrere all’Arechi. Il primo, appunto, è appena andato via. Col rammarico principale del pareggio, chè se vincevamo potevamo montare i barbecue e lasciarli lì, e negli appuntamenti successivi la votavamo a grigliata.
E invece se ne parla più avanti, quasi per tutto, alcuni verdetti sono stati scritti in data odierna.

OGGI ERA GIORNATA GRANATA. Come tante volte detto e scritto, si tratta di una pratica odiosa. Se poi ce ne sono due, come a Salerno (e… Dove altro?) da odiosa diventa inqualificabile.
E comunque mi ricordo, nella mia precedente vita calcistica, che un tempo si facevano, lo stadio si affollava all’inverosimile e pagava pure il Sindaco.
A parte il fatto che non sono proprio sicuro sicuro che oggi abbiano pagato tutti, ho idea che i 6504 biglietti staccati diano la misura.
Dell’opportunismo di una tifoseria, come dicono molti saggi (che nella maggioranza dei casi non transitano per il botteghino). O del furto di una passione, come affermano i critici che piace definire distruttori.

QUALE CHE SIA LA SPIEGAZIONE, una roba così io non la ricordo in precedenza e qualcosa vorrà pur dire.
Tanto è. Gli assenti si sono persi il punticino col Cesena, la prestazione di Rosina (ad oggi, e ad occhio, 50000 euro a partita, 20000 euro a passeggio, 400000 euro a gol), ed il larvato sospetto.
Il mio, il mio personale, intendiamoci.
Che, ancorché non suffragato dalla matematica, a sette partite dalla fine, ad otto punti dall’ottava, ho il presentimento che ai playoff non andremo.
Che è roba che mi hanno raccontato dieci mesi fa, non dieci anni.
Insieme al fatto dell’asticella alzata.
Poi, per carità, magari facciamo una rimonta alla Salisburgo (ops).

UNA DELLE FRASI PIÙ ERMETICHE (o esilaranti) che ho ascoltato in questi mesi riguardava la “stagione con finestra playoff”.
Qualsiasi cosa volesse dire, direi di chiuderla prudentemente quella finestra, chè fuori tira vento e sabbia.“

Salernitana 1 Cesena 1

SALERNITANA (4-3-3): Radunovic, Casasola, Tuia, Monaco, Vitale, Minala (32’ st Odjer), Ricci, Kiyine, Rosina, Bocalon (11’ st Rossi), Sprocati (1’ st Palombi). A disposizione: Russo, Bernardini, Mantovani, Signorelli, Zito, Akpa, Schiavi, Di Roberto, Rossi, Popescu. All. Colantuono.
CESENA (4-3-3): Fulignati, Donkor, Cascione, Scognamiglio, Fazzi, Fedele (14’ st Di Noia), Schiavone (35’ st Emmanuello), Laribi, Vita, Moncini (22’ st Kupisz), Dalmonte. A disposizione: Agliardi, Melgrati, Ceccacci, Esposito, Eguelfi, Kupisz, Ndiaye, Chiricò, Babbi. All. Castori.
Arbitro: Marinelli di Tivoli.
Reti: 18’ pt Moncini, 25’ st Rosina.
Note – Espulsi: al 43’ st il tecnico della Salernitana Stefano Colantuono per proteste. Ammoniti: Minala, Fedele, Tuia, Emmanuello. Spettatori presenti 6.504, incasso non comunicato. Angoli: 7-3. Recuperi: 2’ pt, 5’ st.

Commenti

Medico, socialmente attonito e disadattato. Osservatore non distaccato. Settario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *