Fate luce

Micai sorseggia caffè per tenersi sveglio, e pure Ligabue dagli altoparlanti sussurra, non urla più ad un cielo noncurante.

No, direi che di eccessiva pressione non si può più parlare, anzi.

Dopo il partitone di Castellammare sembra che, all’Arechi, si siano sfasteriati tutti.

Le reti della porta che non vogliono più stare appese, le luci dei riflettori che non vogliono stare accese (proprio in questi santi giorni).

Micai sorseggia caffè per tenersi sveglio, e pure Ligabue dagli altoparlanti sussurra, non urla più ad un cielo noncurante.

A dieta in classifica, appaiono più magri persino i presenti, i 5787 paganti occupano meno spazio di quanto ci si attenderebbe.

Complice la squalifica di Migliorini, l’esordio finalmente del centrale francese. In dialetto si dice: ‘O Billong.

Il ritmo è talmente veloce che lo sguardo non riesce a seguire. Pare che l’osservatore dell’Arsenal, presente in tribuna, sia rimasto folgorato.

La sblocca, questa sfida, il gran gol di Lombardi, dopo un dribbling ubriacante di ben tre avversari, bravo ad eludere la pressione della difesa e calciare con pochissimo spazio a disposizione.

Le telecamere non immortalano l’esultanza scomposta di patron Lotito, sovrapponibile a quella recente di San Siro.

Nel lato B, fa benissimo il caffè bevuto a Micai, presente e reattivo.

Fa malissimo, invece, il guardialinee a far annullare il raddoppio di Gondo.

Corsi e ricorsi storici, la stessa sorte capitò l’anno scorso, sempre con l’Ascoli, a Vuletic, che poi la porta non la centrò più.

Semplice coincidenza, nel caso in specie è del tutto evidente che la storia andrà diversamente.

La pressione degli altri aumenta e, inopinatamente, ‘O Billong.

Deviazione sfortunata e pareggio.

Che da momentaneo diventerà definitivo.

Come l’anno scorso, gamba di Ardemagni a parte.

Sfasteriati, i riflettori dell’Arechi accennano un altro tentativo di sciopero, provano a far calare il sipario.

Mentre guardo, penso al titolo di quella bella raccolta di Domenico Rea: “Gesù, fate luce”.

Salernitana-Ascoli 1-1
Marcatori: 24′ Lombardi (S), 63′ Scamacca (A)
Salernitana: Mica; Karo, Billong, Pinto; Lombardi (77′ Cicerelli), Akpa Akpro, Di Tacchio, Kiyine (81′ Maistro), Lopez; Gondo, Jallow (69′ Djuric). All: Ventura.
Ascoli: Leali; Andreoni, Brosco, Gravillon, Padoin; Cavion, Petrucci, Brlek (54′ Aremagni); Chajia (75′ Gerbo); Scamacca (89′ Beretta), Da Cruz. All: Zanetti.
Arbitro: Baroni di Firenze

Commenti

Medico, socialmente attonito e disadattato. Osservatore non distaccato. Settario.