Dolcetto

Complesso di Santa Cristina della Fondazza – esterno notte.

Le probabilità che la tua primogenita consegua la laurea magistrale alle ore 19 a 600 km di distanza da Salerno e contemporaneamente giochi la Salernitana, il tutto nella notte di Halloween, quante sono?

Non lo so, ma è accaduto. La tesi verteva sulla condivisione dell’automobile. Lo voglio scrivere perché, dopo averle dato un bacio ed averla vista portare via, felice, dagli amici per una meritatissima festa, ho potuto verificare che di auto da condividere non ce ne stavano, neanche un fetente di taxi.

E io sono rimasto lì con l’IPhone in mano e, meno male, abbastanza giga.

Solo che non vedevo bene, con gli occhi inumiditi non so se dalla commozione o dalla pioggia (sì perché fuori dalla Fondazza non ci stanno portici, e probabilmente è l’unico posto così, a Bologna centro).

E io dovevo tornare ad Imola da Pino.

Andiamo a piedi? E andiamo a piedi.

Inforchiamo gli occhiali? Inforchiamoli.

Ora vi voglio svelare un trucchetto: se cammini per strada a Bologna e jastemmi come si deve, lo streaming di DAZN migliora sensibilmente.

Provate. Io così l’ho visto, il primo di Bocalon.

E, non credo che lo leggerà mai, ma mi voglio scusare pubblicamente con la ragazzina che è rimasta attonita di fronte alla mia sommessa esultanza. Col dolcetto che mi voleva offrire che le si è afflosciato in mano.

Come pure vorrei fare ammenda per quello che ho detto a quel signore che mi precedeva alla macchinetta dei biglietti.

Insomma, solo perché uno esplora quindici diverse soluzioni per un fottutissimo Bologna-Firenze mica bisogna chiedere il ripristino della pena capitale.

Che poi ha portato bene. Da lì è stata un’escalation: Pucino e ancora Bocalon con la loro, ininfluente, parentesi.

E insomma, Bologna ti devo ringraziare, non perdonare.

Chè tanto le soddisfazioni sono più belle se sudate.

Come la laurea di Giulia, come la vittoria di questa bella Salernitana.

Salernitana-Livorno 3-1
Marcatori: 31′ Bocalon (S), 60′ Pucino (S), 76′ Di Gennaro (L), 88′ Bocalon (S)
Salernitana: Micai; Mantovani, Migliorini (45′ Casasola), Gigliotti; D. Anderson, Castiglia (58′ Odjer), Di Tacchio, Pucino; Di Gennaro (86′ Palumbo); Jallow, Bocalon. All. Colantuono.
Livorno: Mazzoni; Gonnelli (68′ Murilo), Di Gennaro, Albertazzi; Fazzi, Valiani, Bruno (78′ Kozak), Rocca (55′ Diamanti), Iachipino; Maiorino, Raicevic. All. Lucarelli.
Arbitro: Rapuano della sezione di Rimini

Commenti

Medico, socialmente attonito e disadattato. Osservatore non distaccato. Settario.