Asseritamente

Tieni presente quando tiri fuori il giaccone invernale ed in tasca ti ritrovi una banconota lasciata lì l’anno scorso?

Il gol di Vitale è la stessa cosa. Te ne compiaci, la metti nel portafoglio e la conservi, senza fare tante storie.

Da Spezia a Foggia, la corsa riprende, con la costante della superiorità numerica. Diversamente disegnata però, chè stavolta i tre punti sono arrivati ai titoli di coda.

Asseritamente i problemi non sono stati risolti, ne’ potevano esserlo. E per fortuna. Avessero giocato da squadrone, i così definiti da terzi “mercenari” fino a pochi minuti fa avrebbero confermato sussurri e sospetti.

Così non è andata, e quindi questo #SALFOG decreta il passaggio da Colantuono alla colatura.

Non sappiamo se di qualità ma comunque saporita abbastanza da impreziosire le pietanze di questo Natale che negli anni passati ci ha fatto intossicare.

Asseritamente veniamo da una settimana folle, e che folle è rimasta fino al gol del terzino.

Segnato davanti a 9730 spettatori ufficiali, un dato che lascia perplessi gli astanti odierni che, in verità, stavano larghini.

Tanto che lo schiaffo peggiore, per me, è stato il “vi vogliamo così” sghignazzante urlato dal settore ospiti.

Uno schiaffo sul quale, se la vittoria non vi offusca il cervello, dovremmo tutti riflettere per trovarne cause, mandanti ed esecutori.

Ma il risultato, sempre detto, è salvifico. Tanto che i calciatori possono persino sognare l’amnistia, dopo le minacce di lavori forzati ed i rigori di San Gregorio.

L’espulsione di Gerbo potrebbe determinare un Capodanno a Gerba, che di questi tempi va forte.

Sempre che Cosenza e Pescara siano d’accordo.

Complice il calendario, infatti, a Natale e Santo Stefano tocca essere operativi.

Mi permetto di suggerire addobbi evocativi.

Tanto per l’albero una pertica alta la dovreste tenere, da qualche parte. Le palle, quelle non dovrebbero essere un problema. Basta tirarle fuori e non raccontarle.

Asseritamente, vi auguro ogni bene.

Salernitana-Foggia 1-0 
Marcatori: 90+2′ Vitale (S)
Salernitana: Micai; Migliorini, Schiavi (73′ Mazzarani), Gigliotti; Casasola (57′ Pucino), Akpa Akpro, Di Tacchio, Castiglia (59′ Rosina), Vitale; Jallow, Bocalon. All. Gregucci
Foggia: Bizzarri; Loiacono, Boldor, Ranieri; Cicerelli (70′ Zambelli), Busellato, Agnelli (83′ Carraro), Gerbo, Kragl; Iemmello, Mazzeo (74′ Rubin). All. Padalino.
Arbitro:. Baroni della sez. di Firenze
Ammoniti: 44′ Castiglia (S), 49′ Boldor (F), 61′ Schiavi (S), 90+3′ Migliorini (S)
Espulsi: 71′ Gerbo (F)

Commenti

Medico, socialmente attonito e disadattato. Osservatore non distaccato. Settario.